"CANTIERI" Società Cooperativa Sociale Via Lazio 12 - 87100 Cosenza Tel.0984 32148 - Fax 0984 484828

cantierics@libero.it

©2009 - CantieriCosenza - (Cs)
logo
  
 
 
 
 
 
 
 
ATTIVITA' di "CANTIERI"

Nell’anno 2006 la cooperativa Cantieri ha svolto attività di comunicazione aziendale e servizi promozionali per conto della cooperativa Delfino Lavoro nell’ambito della manifestazione “Civitas Med” - Fiera dell’economia sociale - occupandosi di promozione e reperimento espositori.

Sempre nell’anno 2006 la cooperativa ha svolto piccole attività di pulizia e manutenzioni presso privati.
Ha organizzato nel mese di novembre 2006 per conto del consorzio Calabria Welfare di Catanzaro un seminario di studi per volontari ed operatori di imprese sociali dal titolo “L’Acqua risorsa della vita”;

Ha promosso e coordina dal mese di novembre 2006, sempre per conto del consorzio Calabria Welfare di Catanzaro, un gruppo di lavoro per lo studio di sistemi innovativi nella raccolta differenziata dei rifiuti nella Regione.

Nell’anno 2007 la cooperativa ha avuto in affidamento dalla Amministrazione Provinciale di Cosenza il servizio di taglio dell’erba delle strade provinciali.

Dal mese di settembre 2007 ad oggi gestisce in convenzione con un ente privato le attività ludiche del Parco Remy sito in via Roma  a Cosenza.

Nell’anno 2008 ha continuato l’attività di pulizia per conto di enti privati.

Ha gestito inoltre campagne di promozione, pubblicità e servizi alle imprese per conto di enti privati.

La cooperativa Cantieri gestisce, in collaborazione con la cooperativa Don Bosco, il servizio del CreaLavoro che si articola come segue:
il CreaLavoro è nato dalla necessità di disporre nel territorio locale della Provincia di Cosenza di un servizio innovativo, vicino ai cittadini, capace di favorire l’ingresso nel mondo del lavoro e di facilitare i processi di creazione d’impresa, in sinergia con altri strumenti istituzionali dedicati alla ricerca di lavoro.
Il Centro ha le finalità, da un lato, di esercitare la funzione di supporto all’elaborazione, alla realizzazione ed alla gestione di attività imprenditoriali e, dall’altro, di sostenere l’inserimento lavorativo di disoccupati/inoccupati e disoccupate/inoccupate, giovani e non, nonché di coloro i quali appartengono a categorie svantaggiate
il CreaLavoro offre risposte concrete essenzialmente ai seguenti soggetti, ovvero:
- Giovani, intenzionati a misurarsi con il mondo dell’impresa;
- Disoccupati/inoccupati, alla ricerca di un percorso di formazione finalizzato ad un rapido inserimento;
- Persone svantaggiate, con situazioni di handicap psico-fisici o di devianza pregressa, ex tossicodipendenti, ex alcolisti, ex detenuti o detenuti in reinserimento, etc.;
- Enti pubblici ed Istituzioni, intenzionati a migliorare la qualità della vita delle comunità, esternalizzando ed affidando attività economiche, sociali, culturali ed ambientali alla consulenza di giovani qualificati;
- Terzo settore, fornendo servizi di staff ed attività di supporto alle cooperative sociali già operanti sul territorio.
Protagonisti delle attività del CreaLavoro sono giovani calabresi motivati e qualificati, con una positiva esperienza già acquisita nel campo del volontariato e del terzo settore. Alcuni di essi presentano una formazione specifica nel sociale, maturata nel corso degli anni in diversi servizi alla collettività, nonché esperienze nei contesti accademico ed imprenditoriale. Altri attori fondamentali del Centro sono gli psicologi, gli educatori, gli orientatori al lavoro, i consulenti del lavoro.
Gli obiettivi di riferimento sono sintetizzabili nei seguenti assi, ovvero:
la Promozione Culturale, come motivazione al cambiamento che sostiene il protagonismo attivo dei soggetti nella realizzazione del proprio auto-sviluppo attraverso le seguenti attività: Servizi di Accoglienza che consentano una maggiore conoscenza delle attività svolte, in modo da facilitarne la partecipazione; Attività di Promozione presso istituzioni sociali locali; Occasioni di Confronto con il mondo giovanile; Partecipazione a Dibattiti  promossi da strutture sociali; Seminari con cadenza periodica di introduzione al mercato del lavoro; Incontri con operatori di settore e testimoni di esperienze personali imprenditoriali di successo;
il “fare Impresa”, ovvero stimolare alla creazione di un’idea imprenditoriale ed accompagnare i promotori dell’iniziativa dalla fase di progettazione alla fase di gestione attraverso le seguenti attività: Brainstorming e Colloqui Individuali per definire e valutare l’idea imprenditoriale; Ricerche di Mercato; Analisi di Fattibilità; Redazioni di Business Plan; Supporto nella ricerca, nella richiesta e nell’utilizzo di finanziamenti; Assistenza nel reperimento delle risorse necessarie; Affiancamento nell’espletamento degli aspetti burocratici ed amministrativi; Sostegno alle relazioni con il sistema istituzionale ed imprenditoriale locale; Accompagnamento nella fase di start-up, gestione e valutazione.
il “trovare Lavoro”, ossia fornire gli strumenti atti a favorire l’inserimento nel mercato occupazionale attraverso le seguenti attività: Sviluppare la Coscienza di Sé mediante la compilazione di questionari e schede di autoanalisi; Migliorare le Capacità Relazionali; Imparare a lavorare in Gruppo; Potenziare il livello di Comunicazione e Comprensione; Utilizzare in maniera efficace ed efficiente il proprio tempo; Accrescere le proprie Competenze Professionali; Apprendere un Mestiere;
    la Consulenza e la Progettazione, a supporto di Enti Pubblici e soggetti operanti nel Terzo Settore.
Tali linee guida rappresentano i campi privilegiati di interesse del Centro CreaLavoro e sono esplicitate in misure specifiche d’intervento che si traducono in attività concrete per l’esplicazione di un’azione culturale, di un ruolo di supporto reale nella realizzazione d’impresa, di un’opera tangibile di risposta alla richiesta di formazione e lavoro e di una condotta propositiva e progettuale nei confronti di soggetti pubblici e privati. 
Il Centro ad oggi molto servizi all’interno delle Asl, del Carcere, delle Istituzioni, dei Sert, e nella varie comunità presenti sul territorio.